aquila di mare testabianca o Haliaeetus leucocephalus uccelli rapaci

aquila di mare testabianca o Haliaeetus leucocephalus foto video e descrizione

animali foto e descrizioni

animali foto e descrizioni

aquila di mare testabianca uccello rapace

L'aquila di mare testabianca (Haliaeetus leucocephalus) è un uccello rapace che vive nel Nord America ed è più riconoscibile come simbolo nazionale degli Stati Uniti d'America. L'aquila di mare testabianca vive nella maggior parte del Canada e dell'Alaska, in tutte le contigue regioni degli Stati Uniti e nel nord del Messico. Si trova vicino a grandi spazi d'acqua dove trova un abbondante approvvigionamento di cibo e di vecchi alberi per la nidificazione. L'aquila di mare testabianca è un grande uccello, con una lunghezza del corpo da 71 a 106 cm, un apertura alare da 183 a 234 cm e una massa da 3 a 7 kg, le femmine sono circa il 25 per cento più grandi dei maschi. L'aquila di mare testabianca adulta ha il corpo marrone con testa e coda bianca, di colore giallo brillante sono gli iridi, i piedi, e il becco. Maschi e femmine sono identici in piumaggio e colorazione. La sua dieta è composta principalmente di pesce, ma si tratta di un alimentatore opportunistico. Caccia i pesci scendendo a capofitto su di loro e tirandoli fuori dall'acqua grazie alla presa dei suoi forti artigli. È sessualmente matura a quattro o cinque anni di età. L'aquila di mare testabianca può vivere fino a trenta anni, e spesso sopravvivono più a lungo in cattività. L'aquila di mare testabianca costruisce il più grande nido di uccello nel Nord America, fino a 4 metri di profondità, 2,5 metri di larghezza, e di una tonnellata di peso. La specie è stata sull'orlo dell'estinzione negli Stati Uniti (anche se in modo molto fiorente di Alaska e Canada), nel tardo 20 ° secolo, ma ora ha una popolazione stabile e ed è stata ufficialmente rimossa dal governo federale degli Stati Uniti dalla lista delle specie minacciate. L'aquila di mare testabianca rimane protetta e una molto venerata specie negli Stati Uniti, volontariamente o fatalmente sparare o danneggiare le specie è un delitto federale che può tradursi in diversi anni di carcere. La dieta dell'aquila di mare testabianca è varia, ma la maggior parte si ciba prevalentemente di pesce. Nel Pacifico del nord-ovest, le zone di riproduzione della trota e del salmone forniscono la maggior parte della dieta dell'aquila di mare testabianca, a livello locale l aquila può fare affidamento in gran parte sulle carogne, soprattutto in inverno, anche con le carcasse di recupero delle balene, anche se sembra che preferisca carcasse di ungulati e grossi pesci. Esse possono, a volte si nutrirsi di conigli, lepri, topi muschiati, castori, lontre di mare, e cervi e cerbiatti. Le prede aviarie preferite sono le anatre, gabbiani, folaghe, garzette e le oche. Rettili, anfibi e crostacei (in particolare i granchi) sono predati quando disponibili. L'aquila di mare testabianca è sessualmente matura a quattro o cinque anni di età. Quando sono vecchi abbastanza per riprodursi spesso tornano nella zona dove sono nati. Si ritiene che l'aquila di mare sia monogama per tutta la vita. Il nido che è il più grande di qualsiasi uccello del Nord America, è utilizzato a più riprese nel corso di molti anni e con aggiunta di nuovo materiale ogni anno. Il nido è costruito di solito sugli alberi di grandi dimensioni nelle vicinanze dell'acqua. La femmina deposita da 1 a 3 uova, ma è raro che tutti e tre i pulcini arrivino a volare. Sia il maschio che la femmina, a turno, si occupano dell'incubazione delle uova. Il periodo di incubazione in media è di circa 35 giorni e genitori covano la loro prole fino a che non siano di circa quattro settimane di età. Il pulcino può andarsene dal nido in qualsiasi momento, tra i 70 e i 92 giorni, l'ampia variazione è dettata dagli effetti del sesso, dalla crescita e dallo sviluppo.
aquila di mare testabianca aquila di mare testabianca
Uccelli rapaci - aquila di mare testabianca - Clicca sulla foto per ingrandirla


coliche cavalli

laminite podoflemmatite

babesiosi o piroplasmosi

miopatia equina

morbillo equino

anemia infettiva

EPM

Le pagine tematiche

In risposta ad alcune e-mail pervenute: Le notizie inserite in questo sito sono prese da documentazioni internazionali, tutte pubblicazioni firmate e verificate, per questo motivo a volte non trovate notizie che possono essere di uso comune, ma mai verificate scientificamente. Questo sito non è collegato a nessun allevamento di animali, e non ha nessun interesse a riportare notizie non considerate veritiere, il sito vive solo grazie agli sponsor, Google Adsense e Heyos, inoltre ringraziamo tutti quelli che parlano del sito, o nei propri siti o nei vari forum..